Come spazzolare i capelli al meglio

Come spazzolare i capelli al meglio. Quante volte ci siamo poste questa domanda, sì perché si tratta di un vero e proprio rituale che le nostre nonne amavano fare e che si era un po’ perso. La buona notizia è che tra le beauty addict è ritornato questo trend per curare e sublimare la nostra chioma. Vediamo i suoi benefici e i gesti da adottare. Spazzolare i capelli è un’arte che richiede il rispetto di alcune regole per averli sani e brillanti.

Come spazzolare i capelli al meglio

I gesti da adottare

Spazzolare i capelli

La spazzolatura “a secco” è l’unico modo per liberare la chioma dal superfluo e da tutto ciò che può sporcarla e soffocarla: residui di acconciature, impurità, polvere, tracce di inquinamento e capelli in fase di caduta. Spazzolate invece la superficie con una pettine o spazzola le cui setole o punte non siano troppo lunghe, il che evita che lo sporco penetri nella massa e, soprattutto, che si mescoli al sebo del cuoio capelluto. Ricordatevi di passare la spazzola sopra e sotto le ciocche, per pettinare bene. Non dimenticate le ciocche di mezzo, dividete per bene, nessuna dev’essere esclusa!

Come spazzolare i capelli al meglio

La bellezza dei capelli

La spazzolatura fa godere dei suoi benefici anche al cuoio capelluto poiché lo stimola grazie alle punte della spazzola. Queste devono essere piuttosto lunghe e penetrare in fondo per rilassare il cuoio capelluto, favorire la sua irrigazione e stimolare la crescita dei capelli. L’ideale è quindi un modello con le “sporgenze” morbide, in fibra di nylon per esempio, ornate di palline se necessario, in particolare per cuoio capelluto sensibile o per chi ama dei massaggi più morbidi. Potete optare anche per un “scalp brush” appositamente progettato per massaggiare il cuoio capelluto. Qui potete trovare due spazzole che fanno al caso vostro: questo tipo di accessorio può essere utilizzato su cuoio capelluto asciutto o umido.

Curare la fibra capillare

Come spazzolare i capelli al meglio

Spesso si tende a pensare che le setole di cinghiale siano il must per i capelli. In effetti, queste fibre hanno un enorme vantaggio: sono costituite da cheratina, come i capelli. Prelevano il sebo alla radice e lo distribuiscono sulle lunghezze. Allo stesso modo, la spazzolatura distribuisce l’olio, le creme per capelli sulle lunghezze quando sono posati a secco. Ottimizza la loro azione ed evita di applicare una quantità eccessiva di prodotto. Le setole di cinghiale aiutano anche a stringere le squame della fibra capillare e a lucidarla: una spazzolatura dolce è quindi particolarmente utile. Le nonne consigliavano cento spazzolate al giorno…Non serve contare. Tre minuti mattina e sera sono sufficienti.

Come spazzolare i capelli al meglio

Trattare i capelli con delicatezza

La spazzolatura è anche il miglior alleato per eliminare i nodi. Soprattutto al mattino, quando le punte hanno subito sfregamenti per tutta la notte sul cuscino. I capelli fini, lunghi, un po’ provati dalla colorazione, dallo scolorimento, dal sole durante le vacanze, sono i più soggetti ai nodi. Il gesto giusto? Iniziate con le punte, e risalite dolcemente verso le radici, per districare senza tirare troppo.

Più volume

Come spazzolare i capelli al meglio: se la vostra massa capillare è in perdita di densità, passate la spazzola con movimenti circolari morbidi sulle zone che ne hanno bisogno: questo stimola la ricrescita. Quindi spazzolate i capelli a testa in giù, per favorire l’afflusso di sangue e in tutte le direzioni: da sinistra a destra, poi da destra a sinistra, sulla nuca, sulla parte superiore della testa. È il modo migliore per eliminare le impurità e il sebo che si agglomerano nelle radici e ossigenare i capelli. Sollevando la testa, otterrete un effetto volume immediato.

Come spazzolare i capelli al meglio

Per modellare, ondulare, lisciare, disciplinare i capelli potete sempre utilizzare la spazzola. Ma rotonda questa volta. Sceglietela in legno, per prevenire il rischio di elettricità statica, e scegliete il suo diametro in base a ciò che volete ottenere. I diametri molto piccoli sono riservati ai capelli corti. I mezzi sono destinati a creare ondulazioni, le più grandi, alla lisciatura. Privilegiate gli strumenti ergonomici, leggeri, asciugate sotto l’aria calda per creare il movimento e fissare sotto l’aria fredda.

Investire in una buona spazzola

Una buona spazzola è un investimento a lungo termine perché può essere conservata per tutta la vita, o quasi, per garantire la bellezza e la salute dei capelli. Rimuovete i capelli dalla spazzola dopo ogni utilizzo; due volte al mese, mettete un panno umido intorno a una matita o una bacchetta cinese per pulire la base della spazzola. Non immergetela nell’acqua, rischiate di danneggiarla. Lasciatela asciugare pianamente. Tra due lavaggi, pensate a disinfettare il tuo strumento per lo styling con uno spray antibatterico per una pulizia rapida.

image_pdfScarica